Tavola rotonda Clab con l'imprenditore Ali Reza Arabnia

Matera, venerdì 13 aprile – ore 15 - chiesa Malvini Malvezzi

E' stato definito uno dei pochi imprenditori al mondo di spirito olivettiano, capace di comprendere lo stretto rapporto fra uomini e impresa nello sviluppo del concetto etico di industria. Ali Reza Arabnia, presidente e amministratore delegato di Geiko Taikisha, sarà a Matera il prossimo 13 aprile a partire dalle 15 nella piccola chiesa Malvini Malvezzi, accanto a Palazzo Gattini. Novello mecenate, l'imprenditore iraniano a capo di un gruppo industriale con un fatturato di 1,8 Miliardi di dollari e altre 5.000 dipendenti ha sviluppato un concetto di comunità di lavoro in cui l'uomo e non il profitto, è al centro. L'incontro rientra fra le attività del Contamination Lab dell'Unibas, diretto dal prof. Giovanni Schiuma, in collaborazione con l'associazione Learning Communities che svolge attività di coaching di comunità. L'esempio di Arabnia sarà al centro della tavola rotonda che affronterà il tema dell'imprenditorialità e dell'innovazione in contesti del tutto particolari come quello di Matera; un binomio talmente unico che lo stesso Ali Reza Arabnia ha investito, nelle prime due giornate,l'attività del ClabUnibas, inserita in un contesto nel quale l'esperienza del coaching di comunità diventa centrale. L' esperienza, che in Italia è riunita nella Comunità di pratica di coaching di Roma, consente al tempo stesso l'approfondimento dei temi legati allo sviluppo delle comunità attraverso il coinvolgimento diretto. Il programma (che si invia in allegato) dell'incontro materano prevede, dopo i saluti istituzionali , l'intervento di Brunella Guida, Componente del Consiglio direttivo dell'associazione Learning Communities. Seguirà l'intervento di Ali Reza Arabnia su “Cultura, Valori, Talenti e visioni di sviluppo”, La tavola rotonda successiva, sarà moderata dal prof. Giovanni Schiuma, direttore del ClabUnibas e professore di Management dell'innovazione.

(Testo a cura degli organizzatori)

Documenti

Scarica "Locandina"