CALENDARIOVADEMECUM PROJECT WORK  MATERIALE DIDATTICO


Area Tematica Il controllo della spesa pubblica e la valutazione delle spese pubbliche. Bilancio e contabilità. Appalti e contratti pubblici
 
Tipologia del livello del corso Corso di I livello
Titolo del percorso formativo
 
La spesa pubblica tra vincoli e opportunità
Sito internet di riferimento
 
www.unibas.it
Contatti Ufficio Sviluppo Organizzativo e Formazione
Telefono: 0971/20148
e-mail: ufficioformazione@unibas.it
 
Contenuti formativi I contenuti della proposta formativa sono riconducibili alla tematica: “Il controllo della spesa pubblica e la valutazione delle spese pubbliche. Bilancio e contabilità. Appalti e contratti pubblici”
Tenendo conto delle esperienze personali di ciascuno, il corso ha come principale obiettivo quello di fornire ai discenti gli strumenti adeguati ai fini di una corretta programmazione e gestione della spesa all’interno degli enti di riferimento. In particolare, si cercherà di individuare le situazioni più diffuse nella pubblica amministrazione, analizzandone le peculiarità e provando ad individuarne possibili soluzioni.
 
Sintesi del programma del corso Introduzione al corso. Il bilancio dell’ente pubblico come strumento per il controllo e la gestione della spesa: le novità introdotte dalla riforma del D. Lgs. 118/2011. La valutazione degli appalti ai fini del contenimento della spesa pubblica. Il ruolo dei controlli interni ed esterni come freno all’aumento della spesa negli enti pubblici: il ruolo del revisore e quello della Corte dei Conti. Le modalità della spesa pubblica negli enti in dissesto. La valutazione delle performance e il controllo di gestione nelle partecipate pubbliche e nelle società in house ai fini del contenimento della spesa pubblica. Il rispetto della normativa in tema di privacy ed anticorruzione ed i costi per le pubbliche amministrazioni: possibili soluzioni.
 
Sede didattica del corso Potenza – Università degli Studi della Basilicata Plesso di Via N. Sauro, n. 85
 
Durata Il corso prevede 12 giornate di formazione d’aula della durata ciascuna di 5 ore, con inizio presunto il 5 febbraio 2019 e termine il 30 aprile 2019
Ore di formazione erogate e eventuali crediti formativi Le ore complessive di formazione d’aula sono 60, pari a 5 Crediti Formativi Professionali (CFP)
Direttore/Coordinatore Didattico Prof. Ferdinando Di Carlo
Professore Associato di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia dell’Università degli Studi della Basilicata.
 
Corpo docente La faculty sarà composta da docenti universitari strutturati presso l’Università degli Studi della Basilicata e presso altri Atenei da oltre un anno, tutti di comprovata esperienza nel settore della formazione Per garantire, come richiesto dall’Avviso, una corretta dialettica tra insegnamento di tipo accademico e concrete esperienze pratico/applicative/professionali, la faculty è integrata da docenti, esperti esterni e testimoni (dirigenti pubblici, avvocati), con particolare e specifica esperienza formativa nelle materie oggetto del corso. Tutti i docenti sottoelencati vantano un’esperienza pluriennale nella didattica oggetto del percorso formativo e nella materia oggetto di didattica.

Faculty
Prof. Ferdinando Di Carlo – Associato di Economia Aziendale – Università degli Studi della Basilicata
Prof. Alberto Incollingo – Ordinario di Economia Aziendale – Università della Campania “L. Vanvitelli”
Prof. Giuseppe Sannino - Ordinario di Economia Aziendale – Università della Campania “L. Vanvitelli”
Prof. Paolo Tartaglia Polcini – Ordinario di Economia Aziendale – Università degli Studi di Salerno
Prof. Andrea Ziruolo – Ordinario di Economia Aziendale – Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara
Prof. Francesco Agliata – Associato di Economia Aziendale – Università della Campania “L. Vanvitelli”
Prof. Natalia Aversano – Aggregato di Programmazione e Controllo – Università degli Studi della Basilicata
Prof. Marco Bisogno – Associato di Economia Aziendale – Università degli Studi di Salerno
Prof.ssa Francesca Manes Rossi – Associato di Economia Aziendale – Università degli Studi di Salerno
Prof. Guido Modugno – Associato di Economia Aziendale – Università degli Studi di Trieste
Prof.ssa Rebecca Levy Orelli – Associato di Economia Aziendale – Università di Bologna
Dott.ssa Francesca Citro – Ricercatore di Economia Aziendale – Università degli Studi di Salerno
Avv. Angelo Lucio Lacerenza – Avvocato in Roma, specializzato in appalti pubblici
Avv. Sergio Niger - Responsabile della Protezione dei Dati dell’Università della Calabria
 

Logistica e dotazioni strumentali Le lezioni si terranno presso l’Aula Ippodamo da Thuri.
Le aule sono conformi alla normativa in materia di prevenzione incendi e antinfortunistica e dispongono di attrezzature informatiche idonee per lo svolgimento delle attività formative. Inoltre, saranno messe a disposizione dei partecipanti aulette per i lavori di gruppo ed esercitazioni.
 
Modalità di selezione dei partecipanti Qualora sia necessario procedere ad una prova per l’individuazione dei partecipanti al corso, i candidati saranno sottoposti ad una selezione che verifichi, attraverso un set di quesiti a risposta multipla e a risposta aperta, nonché un eventuale colloquio orale, il livello di conoscenza di base delle materie oggetto del corso, il grado di motivazione dei singoli, l’attinenza del percorso con la posizione del dipendente all’interno della sua organizzazione, il possesso di titoli qualificanti ai fini della partecipazione.
I criteri e le modalità di effettuazione delle prove selettive saranno rese pubbliche ed accessibili a tutti i candidati
 
Registro presenze All’inizio e alla fine di ogni giornata di formazione, alla presenza del tutor d’aula, i corsisti apporranno la propria firma sul registro presenze. Il registro si compone, per ogni giornata, di due facciate con i nominativi dei corsisti e con l’indicazione di “Ingresso” e di “Uscita”.
Le risultanze del registro saranno periodicamente trasmesse all’Inps ed alle amministrazioni di appartenenza dei partecipanti al Corso.
 
Descrizione modelli Customer Satisfaction Il percorso formativo sarà costantemente monitorato attraverso la somministrazione periodica di questionari che rilevino la soddisfazione dei partecipanti al Corso. L’indagine di customer satisfaction ha l’obiettivo di individuare, tramite un set di indicatori preventivamente definiti, eventuali ambiti di miglioramento dell’offerta formativa.
I risultati della rilevazione della customer satisfaction saranno trasmessi periodicamente all’INPS che potrà riservarsi, al termine del Corso di verificare - con un proprio formulario e su base campionaria - giudizi e valutazioni dei partecipanti sull'esperienza formativa vissuta, ai fini di future procedure di accreditamento per analoghe iniziative. Analogo formulario potrà essere somministrato alle Amministrazioni di appartenenza dei partecipanti al Corso.
 
Metodologie innovative dell’attività didattica Nel corso delle lezioni frontali si cercherà un’ampia partecipazione dei discenti, utilizzando, laddove possibile le esperienze sortite da questi nelle loro amministrazioni di appartenenza. Inoltre, verranno utilizzati case study e project work da sviluppare nel corso delle lezioni. Sarà disponibile una piattaforma on line, sulla quale sarà caricato tutto il materiale utile per la frequenza del Corso, nonché i testi delle norme e della giurisprudenza di riferimento. Sulla stessa piattaforma saranno disponibili tutti i quesiti presentati dai corsisti prima, durante e dopo le lezioni, nonché le risposte ed i pareri forniti dai docenti ed esperti del Corso.
E’ specificamente previsto alla fine del percorso di formazione che i discente presentino un project work, su un tema preventivamente concordato con il docente Coordinatore Didattico del Corso.
 

x