CALENDARIO MATERIALE DIDATTICO


Area Tematica STRUMENTI DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE NEI CONTESTI ORGANIZZATIVI, SCIENZA DEL COMPORTAMENTO. GESTIONE DEI CONFLITTI; PSICOLOGIA DEI GRUPPI; GESTIONE DELLE RELAZIONI; LAVORO DI GRUPPO. LEADERSHIP E MANAGEMENT
 
Tipologia del livello del corso Corso di I livello
 
Titolo del percorso formativo
 
Strumenti per la gestione delle risorse umane e per lo sviluppo dei comportamenti organizzativi del personale della P.A.
Sito internet di riferimento
 
www.unibas.it
Contatti Ufficio Sviluppo Organizzativo e Formazione
Telefono: 0971/202148

e-mail: ufficioformazione@unibas.it
 
Eventuali soggetti pubblici/privati in collaborazione col soggetto CO.IN.FO –
Consorzio Interuniversitario sulla Formazione

 
Contenuti formativi

Le ragioni
I cambiamenti e le evoluzioni normative e culturali che hanno caratterizzato e caratterizzano attualmente la pubblica amministrazione italiana, sollecitano in maniera crescente un ripensamento complessivo dell’organizzazione. In particolare, degli strumenti per la gestione delle risorse umane e per lo sviluppo dei comportamenti organizzativi,
con l’obiettivo di ridurre problematiche e criticità, e orientare processi e comportamenti verso il miglioramento delle prestazioni dell’organizzazione e la creazione di valore per il cittadino/utente.
Muovendo da tali premesse, il Corso si propone di fornire ai partecipanti efficaci strumenti cognitivi e applicativi, facilmente trasferibili nelle realtà di lavoro dei partecipanti, indispensabili per valorizzare il capitale umano delle organizzazioni pubbliche e supportare il cambiamento ed il miglioramento delle prestazioni.
Le attività didattiche privilegeranno l’uso di lezioni frontali integrate con attività laboratoriali, che prevedono l’utilizzo di studio di casi, micro project-work ed esercitazioni. Anche la tradizionale attività didattica svolta in aula privilegerà l’interazione attiva tra docenti e discenti, favorendo il coinvolgimento attivo e la motivazione ad apprendere.
Gli obiettivi
Gli obiettivi formativi che si intendono far conseguire ai partecipanti al termine del Corso di formazione sono i seguenti:
1. Al termine del corso i partecipanti acquisiranno strumenti teorici e pratico-applicativi utili per comprendere gli approcci per attuare piani ed azioni organizzative per la gestione strategica delle risorse umane nella PA.
2. Al termine del corso i partecipanti comprenderanno i principi, le dimensioni, le forme e le caratteristiche che distinguono l’organizzazione del lavoro nella PA ed il ruolo delle risorse umane nella gestione della qualità delle attività organizzative orientate al miglioramento continuo delle dinamiche di creazione del valore.
3. Al termine del corso i partecipanti acquisiranno strumenti teorici e pratico-applicativi utili per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nella PA impiegando, in particolare, i sistemi di misurazione e approcci innovativi basati sulla creatività.
4. Al termine del corso i partecipanti acquisiranno strumenti teorici e pratico-applicativi utili per gestire efficacemente le relazioni e i conflitti con l’utenza interna ed esterna.
5. Al termine del corso i partecipanti acquisiranno strumenti teorici e pratico-applicativi utili per favorire le logiche della collaborazione e dell’integrazione funzionale in situazioni di gruppo e di lavoro di gruppo.
6. Al termine del corso i partecipanti acquisiranno strumenti teorici e pratico-applicativi che riguardano l‘efficace esercizio della leadership e della delega quali strumenti strategici tipici dell’azione manageriale.
 

Sintesi del programma del corso Modulo 1) La gestione delle risorse umane in prospettiva
Modulo 2) L’organizzazione del lavoro nella Pubblica Amministrazione
Modulo 3) Approcci e strumenti per lo sviluppo delle risorse umane nella Pubblica Amministrazione
Modulo 4) La Gestione delle relazioni e dei conflitti
Modulo 5) Lavorare in gruppo
Modulo 6) Leadership e delega quali strumenti per l’azione manageriale
 
 1) Sede didattica del corso  Potenza – Università degli Studi della Basilicata – Plesso di Via N. Sauro, n. 85
 
 2) Durata  Il corso si articola in 12 giornate di formazione d’aula della durata ciascuna di 5 ore con inizio presunto il 7 febbraio 2019 e termine il 16 maggio 2019
 
3) Ore di formazione erogate e eventuali crediti formativi Le ore complessive di formazione d’aula sono 60 pari a n. 5 Crediti Formativi Professionali (CFU)

 
4) Direttore/Coordinatore Didattico Prof. Franco Bochicchio, associato di Didattica e Pedagogia Speciale nel Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova.
Direttore del Consorzio Interuniversitario sulla Formazione.
 
5) Corpo docente La FACULTY sarà composta da docenti universitari strutturati presso l’Università da oltre un anno, tutti di comprovata e risalente esperienza nel settore della formazione e vantano un’esperienza nella didattica del percorso formativo di almeno 2 anni.
Per garantire, come richiesto dall’Avviso, una corretta dialettica tra insegnamento di tipo accademico e concrete esperienze pratico/applicative/professionali, il corpo docente è integrato da docenti ed esperti esterni, con particolare e specifica esperienza formativa nelle materie oggetto del corso.
Tutti i docenti sottoelencati vantano un’esperienza pluriennale nella didattica oggetto del percorso formativo e nella materia oggetto di didattica.
Prof. Bochicchio Franco, Associato di Didattica e Pedagogia Speciale - Dipartimento di Scienze della Formazione Università di Genova. Direttore del Co.In.Fo;
• Dott.sa Carlucci Daniela – Ricercatore di Project Management – DICEM Unibas
• Dott.sa Grassi Francesca, Psicologa e psicoterapeuta, esperta in comportamenti organizzativi. Vice Direttore del Co.In.Fo.
• Dott. Lerro Antonio – Ricercatore di Economia e gestione dell’innovazione – DIMIE Unibas
• Dott.sa Romano Rocchina, PdH in economia aziendale, docente a contratto Unibas
• Prof. Schiuma Giovanni – Associato di Gestione dell’innovazione – DIMIE Unibas
 
6) Logistica e dotazioni strumentali Le lezioni si terranno al presso l’Aula Ippodamo da Thuri e l’Aula Occello Lucano
Le aule sono conformi alla normativa in materia di prevenzione incendi e antinfortunistica e dispongono di attrezzature informatiche idonee per lo svolgimento delle attività formative. Inoltre, saranno messe a disposizione dei partecipanti aulette per i lavori di gruppo ed esercitazioni.
 
7) Modalità di selezione dei partecipanti Qualora sia necessario procedere ad una prova per l’individuazione dei partecipanti al corso, i candidati saranno sottoposti ad una selezione che, con il ricorso a criteri meritocratici, verifichi, attraverso un set di quesiti a risposta multipla e a risposta aperta, il livello di conoscenza di base delle materie oggetto del corso, il grado di motivazione dei singoli, l’attinenza del percorso con la posizione del dipendente all’interno della sua organizzazione.
 
8) Registro presenze All’inizio e alla fine di ogni giornata di formazione, alla presenza del tutor d’aula, i corsisti apporranno la propria firma sul registro presenze. Il registro si compone, per ogni giornata, di due facciate con i nominativi dei corsisti e con l’indicazione di “Ingresso” e di “Uscita”.
Le risultanze del registro saranno periodicamente trasmesse all’Inps ed alle amministrazioni di appartenenza dei partecipanti al Corso.
 
9) Descrizione modelli Customer Satisfaction Il percorso formativo sarà costantemente monitorato attraverso la somministrazione periodica di questionari che rilevino la soddisfazione dei partecipanti al Corso. L’indagine di customer satisfaction ha l’obiettivo di individuare, tramite un set di indicatori preventivamente definiti, eventuali ambiti di miglioramento dell’offerta formativa. Attraverso il questionario si richiede ai partecipanti di esprimere il proprio grado di soddisfazione rispetto al processo di erogazione della formazione.
I risultati della rilevazione della customer satisfaction saranno trasmessi periodicamente all’INPS che potrà riservarsi, al termine del Corso di verificare - con un proprio formulario e su base campionaria - giudizi e valutazioni dei partecipanti sull'esperienza formativa vissuta, ai fini di future procedure di accreditamento per analoghe iniziative. Analogo formulario potrà essere somministrato alle Amministrazioni di appartenenza dei partecipanti al Corso.
 
10) Metodologie innovative dell’attività didattica Per ogni modulo didattico è prevista una breve introduzione sull’argomento trattato, con inquadramento teorico-sistematico da parte del docente.
La didattica frontale sarà integrata da interventi di tipo laboratoriale utilizzando metodologie didattiche attive, come esercitazioni, esperienze analogiche, role playing e case study utilizzando il lavoro di gruppo come strumento di apprendimento.
Ciascuna lezione terrà conto degli eventuali quesiti che potranno essere formulati dai corsisti durante lo svolgimento delle lezioni o comunicati prima dell’inizio del corso. I quesiti saranno oggetto di approfondimento durante il percorso formativo.
Sarà disponibile una piattaforma on line, sulla quale sarà caricato tutto il materiale utile per la frequenza del Corso.
Sulla stessa piattaforma saranno disponibili tutti i quesiti presentati dai corsisti prima, durante e dopo le lezioni, nonché le risposte ed i pareri forniti dai docenti ed esperti del Corso.
I corsisti, a conclusione del Corso, dovranno elaborare un project work, su un tema preventivamente concordato con il docente Coordinatore Didattico del Corso.