2 - La valutazione delle competenze e delle prestazioni: un modello condiviso di gestione delle risorse umane

  

 

CALENDARIO MATERIALE DIDATTICO
AREA TEMATICA Capacità di gestione delle risorse umane, di gestire i conflitti;
TITOLO DEL CORSO La valutazione delle competenze e delle prestazioni: un modello condiviso di gestione delle risorse umane
Descrizione del modello proposto Costruzione di un modello di gestione delle risorse umane delle Pubbliche Amministrazioni, in linea con la vigente normativa ed in grado di rilevarne, sistematizzarne ed accrescerne le competenze, valorizzandone il potenziale, nonché di misurarne le prestazioni rispetto a specifici obiettivi assegnati
Programma, fasi di lavoro e metodologia di lavoro per l’elaborazione del progetto

La capacità di un’organizzazione di fronteggiare con successo i cambiamenti che avvengono nell’ambiente e di tradurre modelli e strumenti in comportamenti funzionali alle attese, dipendono dalla capacità di coloro che gestiscono le risorse di un’organizzazione, di valorizzare le persone. Un obiettivo affatto semplice, perché esige di riflettere su atteggiamenti culturali consolidati, qualità delle relazioni, dove il lavoro non ignora la soggettività a vantaggio dell’oggettività delle prestazioni e del risultato ma è interessato a stabilire nuovi equilibri.

Secondo tale approccio la formazione deve puntare a sviluppare nei soggetti competenze strategiche necessarie per contribuire a realizzare modelli di cambiamento finalizzati a innovare in senso non soltanto organizzativo ma anche culturale. Un passaggio indispensabile per evolvere da una cultura dell’adempimento a una cultura dell’innovazione, che dal prospettare approcci e visioni unitari e integrati al cambiamento, conferma che al centro di tali processi ci sono persone, prima che risorse umane.

Il corso si propone dunque i seguenti obiettivi:

 • Sensibilizzare i/le partecipanti sull'utilità di privilegiare un approccio complesso e integrato nell'interpretazione e nell'analisi delle variabili che caratterizzano l’attività di lavoro

• Riflettere sulla presenza di criticità che possono essere positivamente affrontate attraverso azioni capaci di valorizzare le persone

• Illustrare approcci integrati e strumenti operativi capaci di valorizzazione le persone, collegando tali approcci e strumenti allo sviluppo del potenziale, alla valorizzazione delle competenze ed alla valutazione della performance

•   Accertare, negoziare e sperimentare l’uso degli approcci e degli strumenti illustrati delle realtà di lavoro dei partecipanti documentando il cambiamento avvenuto.

Il corso di formazione non intende limitarsi a sensibilizzare i partecipanti sul tema in oggetto, ma tradurre l’obiettivo di valorizzare le persone in una possibilità concreta, attraverso la sperimentazione sul campo di un progetto di lavoro aderente ai problemi delle loro realtà operativa.

Per quanto concerne la metodologia di insegnamento/apprendimento verranno privilegiate metodologie "attive", che comportano la centralità dell'allievo nel percorso di formazione. In particolare verrà garantito un equilibrio tra lezioni frontali, valorizzazione e confronto delle esperienze in aula, con un focus metodologico sulla metodologia del project work che rappresenterà il filo conduttore dell'intera attività formativa, conducendo alla progettazione di un  modello di gestione delle risorse umane condiviso, da adottare nei singoli Enti di afferenza

Durata Il progetto si articola in 4 moduli, che saranno svolti nel corso di 10 giornate formative, a partire presumibilmente da Febbraio 2020 e fino a Maggio 2020.
Ore di formazione erogate e eventuali crediti formativi Il corso è costituito di 80 ore complessive in modalità“ learning by doing,” di cui 60 in presenza e 20 di studio e lavoro individuale. I crediti formativi professionali del corso sono 6,5
DIRETTORE/COORDINATORE DIDATTICO Prof. Franco BOCHICCHIO, associato di Didattica e Pedagogia Speciale nel Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova
Corpo Docente

- Prof. Franco BOCHICCHIO, Associato di Didattica e Pedagogia Speciale - Dipartimento di Scienze della Formazione Università di Genova

- Dott.sa Francesca GRASSI, Psicologa e psicoterapeuta, esperta in comportamenti organizzativi. Direttrice del Co.In.Fo

- Dott.ssa Rocchina ROMANO, PHD in economia aziendale, docente a contratto Unibas

- Prof.ssa Valeria FINAMORE, PHD in scienze aziendali, esperta in gestione risorse umane

Esperto in gestione dei gruppi Dott.sa Francesca GRASSI, Psicologa e psicoterapeuta, esperta in comportamenti organizzativi. Direttrice del Co.In.Fo
La valutazione delle competenze e delle prestazioni: un modello condiviso di gestione delle risorse umane

La capacità di un’organizzazione di fronteggiare con successo i cambiamenti che avvengono nell’ambiente e di tradurre modelli e strumenti in comportamenti funzionali alle attese, dipendono dalla capacità di coloro che gestiscono le risorse di un’organizzazione, di valorizzare le persone. Un obiettivo affatto semplice, perché esige di riflettere su atteggiamenti culturali consolidati, qualità delle relazioni, dove il lavoro non ignora la soggettività a vantaggio dell’oggettività delle prestazioni e del risultato ma è interessato a stabilire nuovi equilibri.

Secondo tale approccio la formazione deve puntare a sviluppare nei soggetti competenze strategiche necessarie per contribuire a realizzare modelli di cambiamento finalizzati a innovare in senso non soltanto organizzativo ma anche culturale. Un passaggio indispensabile per evolvere da una cultura dell’adempimento a una cultura dell’innovazione, che dal prospettare approcci e visioni unitari e integrati al cambiamento, conferma che al centro di tali processi ci sono persone, prima che risorse umane
Obiettivi formativi del Corso

Il corso si propone dunque i seguenti obiettivi:

 • Sensibilizzare i/le partecipanti sull'utilità di privilegiare un approccio complesso e integrato nell'interpretazione e nell'analisi delle variabili che caratterizzano l’attività di lavoro

• Riflettere sulla presenza di criticità che possono essere positivamente affrontate attraverso azioni capaci di valorizzare le persone

• Illustrare approcci integrati e strumenti operativi capaci di valorizzazione le persone, collegando tali approcci e strumenti allo sviluppo del potenziale, alla valorizzazione delle competenze ed alla valutazione della performance

• Accertare, negoziare e sperimentare l’uso degli approcci e degli strumenti illustrati delle realtà di lavoro dei partecipanti documentando il cambiamento avvenuto