3 - DAKAR (DigitAl Knowledge e pubblica AmministRazione)

  


 

 

CALENDARIO MATERIALE DIDATTICO
AREA TEMATICA Competenze digitali: conoscenza delle tecnologie più utili a supporto dell’erogazione dei servizi
TITOLO DEL CORSO DAKAR (DigitAl Knowledge e pubblica AmministRazione)
Descrizione del modello proposto Costruzione di un modello metodologico finalizzato all’accrescimento delle conoscenze tecnologiche dei dipendenti della Pubblica Amministrazione (PA) attraverso l’analisi, l’interpretazione ed il report di dati e dei processi relativi alle prestazioni ed i servizi erogati, allo scopo di implementare gli indirizzi governativi (e.g., AgiD) relativi alla promozione di modelli di gestione innovativi, semplificazione e modernizzazione della PA, migliorando la qualità dei servizi e l’interoperabilità tra PA, aziende e cittadini
Programma, fasi di lavoro e metodologia di lavoro per l’elaborazione del progetto

L’approccio metodologico che si intende utilizzare trova fondamento nella logica “learning by doing,” che è un presupposto essenziale della formazione strategica e consente ai destinatari del corso (anche discenti o studenti, da qui in avanti) di raggiungere una consapevolezza immediata dei processi e delle tecnologie con cui essi dovranno familiarizzare. In altri termini, questa metodologia di insegnamento consentirà ai discenti di accrescere le proprie competenze mediante un apprendimento attivo ed interattivo. Allo scopo di favorire la metabolizzazione degli argomenti trattati a promuovere lo studio ed il lavoro di gruppo, il corso prevede degli homework da svolgere in gruppo. I gruppi saranno composti sulla base delle esperienze lavorative dei discenti. A ciascun gruppo sarà chiesto di condurre un caso di studio reale che mira al reengineering dei processi della PA di appartenenza con un occhio alla semplificazione, modernizzazione e digitalizzazione della stessa. I casi di studio saranno coerenti, quindi, con gli indirizzi governativi relativi alla promozione di modelli di gestione della PA e per la riorganizzazione e la digitalizzazione della stessa. Lo scopo ultimo di questi casi di studio, è quello di promuovere il cooperative e collaborative learning che nel contesto della PA potrebbe costituire un valore aggiunto ed un elemento determinante per la riuscita del percorso formativo del corso, oltre a garantire il successo delle attività, in quanto facilita la creazione di un clima relazionale positivo, trasformando il caso di studio in un processo di “problem solving di gruppo,” anche allo scopo di superare la prospettiva delle singole competenze delle PA di appartenenza e di consolidare l’attitudine a lavorare in gruppo. I casi di studio realizzati dai discenti rappresentano gli outcome principali del progetto.

In corso si articola per moduli tematici, ciascuno sviluppato in una o più giornate di lavoro, durante le quali si prevede lo svolgimento di una parte di seminariale del docente e annesse discussioni, allo scopo di stimolare un apprendimento critico e consapevole, a cui seguire l’implementazione dei contenuti discussi a casi reali. Questa dicotomia tra teoria e pratica ha lo scopo di evidenziare l’utilità delle tecniche, delle tecnologie e delle metodologie presentate.

Il materiale didattico e di verifica sarà redatto a cura dei docenti e reso disponibile ai discenti, alle PA ed all’INPS. A tal proposito, si potrà prevedere l’ausilio di una piattaforma di e-learning (LCMS – Learning Content Management Systems) e di un framework per il supporto al lavoro collaborativo
Durata Il progetto si articola in 6 moduli, che saranno svolti nel corso di 10 giornate formative, a partire presumibilmente da Febbraio 2020 e fino a Maggio 2020
Ore di formazione erogate e eventuali crediti formativi Il corso è costituito di 80 ore complessive in modalità “learning by doing,” di cui 60 in presenza e 20 di studio e lavoro individuale. I crediti formativi professionali del corso sono 6,5
DIRETTORE/COORDINATORE DIDATTICO Prof. Giuseppe SCANNIELLO - Professore ASSOCIATO, per il settore scientifico disciplinare INF/01 – Informatica, presso il Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia dell’Università degli Studi della Basilicata
Corpo Docente

Prof. Giuseppe SCANNIELLO - Professore ASSOCIATO, per il settore scientifico disciplinare INF/01 – Informatica, presso il Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia dell’Università degli Studi della Basilicata

Dott. Ugo ERRA, ricercatore a tempo indeterminato presso il Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia dell’Università (settore scientifico disciplinare INF/01 – Informatica).

Dott. Domenico Daniele BLOISI, ricercatore a tempo determinato (con tenure, ovvero RTD di tipo B) presso il Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia dell’Università (settore scientifico disciplinare ING-INF/05 – Sistemi di elaborazione delle informazioni).

Dott. Carlo SARTIANI, ricercatore a tempo indeterminato presso il Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia dell’Università (settore scientifico disciplinare ING-INF/05 – Sistemi di elaborazione delle informazioni).

Avv. Ernesto BELISARIO, Senior Partner dello Studio Legale E-Lex Belisario Scorza Riccio & Partners, che opera nel settore del diritto dell’informatica e delle tecnologie in Italia e nel resto d’Europa.

Ing. Donato FIDANZA, EP Elevate Professionalità a tempo indeterminato presso l’Università della Basilicata, già referente tecnico e responsabile del Centro ICT di Ateneo, attualmente impegnato nei processi di digitalizzazione dell’Ateneo lucano

Esperto in gestione dei gruppi Prof. Giuseppe Scanniello, professore associato di Ingegneria del Software presso il Dipartimento di Matematica informatica ed Economia dell’Università della Basilicata.

Competenze digitali: conoscenza delle tecnologie più utili a supporto dell’erogazione dei servizi – DAKAR (DigitAl Knowledge e pubblica AmministRazione)

Il documento “Strategia per la crescita digitale 2014-2020”, approvato dal Consiglio dei Ministri nel mese di marzo 2015 prevede il coordinamento degli interventi di trasformazione digitale, la diffusione della cultura digitale e lo sviluppo di competenze digitali in imprese e cittadini per la modernizzazione della PA, mettendo al centro l’utente declinato sia come pubblico cittadino sia come impresa. La trasformazione e l'innovazione digitale hanno le basi nell'apprendimento, e si fondano anche sul potenziale delle risorse umane. Il migliore utilizzo di tali risorse, richiede la ridefinizione di conoscenze, responsabilità decisionali, modelli organizzativi e strumenti per operare in modo più efficace ed efficiente nella PA.

Da qui scaturisce la necessità di progettare e sviluppare un percorso formativo indirizzato a consolidare la conoscenza e le competenze dei dipendenti della PA, in merito all’attuazione di azioni mirate alla semplificazione e modernizzazione della PA, promuovendo l'adozione delle tecnologie digitali (intelligenza artificiale, cloud computing, big data, blockchain, ecc…) così da migliorare la qualità e la fruibilità dei servizi e l’interoperabilità tra PA, tra aziende e PA e cittadini e PA

Obiettivi formativi del Corso

Il corso mira a:

  1. Promuovere una conoscenza puntuale e approfondita del quadro normativo e dei nuovi indirizzi di politica in merito alla modernizzazione e la semplificazione della PA;
  2. Fornire gli strumenti metodologici e tecnologici per l’ammodernamento della PA utilizzando i più moderni strumenti digitali;
  3. Creare una mentalità orientata al lavoro di gruppo, per l’identificazione di soluzioni atte alla costruzione di un modello finalizzato all’ammodernamento dei processi della PA