5 - Gestione e sviluppo delle risorse strumentali per il miglioramento delle prestazioni organizzative nelle Pubbliche Amministrazioni (PA)

 


 

 

CALENDARIO MATERIALE DIDATTICO
SOGGETTO PROPONENTE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

AREA TEMATICA

Competenze in materia efficiente di gestione delle risorse strumentali. Capacità di analisi economica dei contratti pubblici

TITOLO DEL CORSO Gestione e sviluppo delle risorse strumentali per il miglioramento delle prestazioni organizzative nelle Pubbliche Amministrazioni (PA): persone, processi, tecnologie, contrattualistica
Sede didattica del Corso La sede didattica del corso di formazione è Potenza, presso l’Università degli Studi della Basilicata.
Durata Sulla base di 60 ore di formazione da erogare, si ipotizzano 12 giornate da 5 ore.
Ore di formazione erogate e eventuali crediti formativi L’attività didattica contemplerà 60 ore complessive di formazione, corrispondenti a 5 crediti formativi professionali
DIRETTORE/COORDINATORE DIDATTICO Il Coordinatore didattico del corso è il Prof. Giovanni Schiuma, professore associato di Ingegneria Economico-Gestionale presso l’Università degli Studi della Basilicata dall’anno 2002 che vanta esperienza pluridecennale nel settore della formazione
Corpo Docente

I docenti di ruolo dell’Università di Basilicata quale soggetto proponente che hanno già assicurato la disponibilità a svolgere attività didattica nell’ambito del percorso formativo in oggetto sono i seguenti:

  • Giovanni Schiuma – Associato – DIMIE
  • Daniela Carlucci – Ricercatore – DICEM
  • Antonio Lerro – Ricercatore – DIMIE
  • Giuseppe Colangelo – Associato - DIMIE
Obiettivi formativi del Corso Il corso si propone di fornire ai partecipanti una panoramica completa e approfondita della gestione e dello sviluppo delle risorse strumentali nelle PA, al fine di supportare il cambiamento ed il miglioramento delle prestazioni. Il corso analizzerà, in tal senso, i più importanti approcci e strumenti strategici, organizzativi e gestionali e normativi sul tema. Particolare attenzione sarà fornita alle risorse umane, alle risorse tecniche e di processo, nonché agli approcci emergenti più innovativi per gestire il cambiamento organizzativo ed agli impatti della trasformazione digitale. Le attività didattiche del corso in oggetto si svolgeranno sia attraverso metodologie tradizionali quali lezioni frontali sia attraverso modalità innovative quali attività laboratoriali, studio di casi, sviluppo di micro project-work ed esercitazioni. Anche la tradizionale attività didattica svolta in aula si baserà sull’interazione diretta tra docenti e allievi, con una tipologia di formazione a carattere “misto”, in cui si coniugheranno attività di tipo più teorico (trasferimento di contenuti) ed attività più empiriche ed applicative. Al fine di sviluppare non solo conoscenze teoriche, ma anche di affinare l’utilizzo di strumenti e comportamenti professionali, saranno previste prove pratiche mirate a verificare l’applicazione degli strumenti e dei comportamenti proposti in situazioni reali.
Descrizione del Corso

I cambiamenti e le evoluzioni normative che hanno caratterizzato e caratterizzano attualmente la Pubblica Amministrazione (PA) italiana negli ultimi anni sollecitano in maniera crescente un ripensamento complessivo della gestione delle risorse e dei beni strumentali in un’ottica di maggiore efficienza e trasparenza, con l’obiettivo di ridurre problematiche e criticità insite nei tradizionali modelli di funzionamento di matrice burocratica e di orientare processi e comportamenti sempre più verso il miglioramento delle prestazioni dell’organizzazione pubblica e la creazione di valore, anche attraverso l’uso intelligente e strutturato delle nuove tecnologie e l’adozione di processi di trasformazione digitale.

Tuttavia, la transizione da amministrazioni pubbliche basate e orientate esclusivamente alle norme ed alle procedure ad amministrazioni pubbliche basate e orientate all’efficienza, alla trasparenza ed agli impatti per il cittadino/utente, per le imprese e per il Sistema-Paese Italia impone un forte cambiamento negli approcci, nelle visioni e nella cultura delle finalità e delle modalità del lavoro nella pubblica amministrazione e soprattutto un nuovo modo di interpretare e svolgere le attività amministrative ed i ruoli ad esse connessi.

Partendo da tali premesse, il corso si propone di fornire ai partecipanti una panoramica completa e approfondita della gestione e dello sviluppo delle risorse strumentali nelle PA, al fine di supportare il cambiamento ed il miglioramento delle prestazioni. Il corso analizzerà, in tal senso, i più importanti approcci e strumenti strategici, organizzativi e gestionali e normativi sul tema. Particolare attenzione sarà fornita alle risorse umane, alle risorse tecniche e di processo, nonché agli approcci emergenti più innovativi per gestire il cambiamento organizzativo ed agli impatti della trasformazione digitale.

Le attività didattiche del corso in oggetto si svolgeranno sia attraverso metodologie tradizionali quali lezioni frontali sia attraverso modalità innovative quali attività laboratoriali, studio di casi, sviluppo di micro project-work ed esercitazioni. Anche la tradizionale attività didattica svolta in aula si baserà sull’interazione diretta tra docenti e allievi, con una tipologia di formazione a carattere “misto”, in cui si coniugheranno attività di tipo più teorico (trasferimento di contenuti) ed attività più empiriche ed applicative. Al fine di sviluppare non solo conoscenze teoriche, ma anche di affinare l’utilizzo di strumenti e comportamenti professionali, saranno previste prove pratiche mirate a verificare l’applicazione degli strumenti e dei comportamenti proposti in situazioni reali.

Metodologie innovative dell'attività didattica Le attività didattiche del corso in oggetto si svolgeranno sia attraverso metodologie tradizionali quali lezioni frontali sia attraverso modalità innovative quali attività laboratoriali, studio di casi, sviluppo di micro project-work ed esercitazioni. Anche la tradizionale attività didattica svolta in aula si baserà sull’interazione diretta tra docenti e allievi , con una tipologia di formazione a carattere “misto”, in cui si coniugheranno attività di tipo più teorico (trasferimento di contenuti) ed attività più empiriche ed applicative. Al fine di sviluppare non solo conoscenze teoriche, ma anche di affinare l’utilizzo di strumenti e comportamenti professionali, saranno previste prove pratiche mirate a verificare l’applicazione degli strumenti e dei comportamenti proposti in situazioni reali, con testimonianze e trattazione di casi reali.