Iscrizioni anni successivi al primo


ISCRIZIONE al 2° e 3° ANNO DOTTORANDI DEL XXXII e XXXIII Ciclo


L’iscrizione agli anni successivi al primo da parte dei dottorandi di ricerca del XXXII e del XXXIII ciclo, deve essere formalizzata entro il 30 novembre 2018.

La domanda di iscrizione dovrà essere redatta utilizzando l’apposito modulo e dovrà essere corredata della ricevuta del MAV comprovante il pagamento di:
 

♦  € 16,00 relativi all'imposta di bollo assolta in modo virtuale se dottorandi senza borsa di studio,

ovvero,

♦ € 376,00 (comprensivi della tassa fissa di iscrizione di € 360,00, e dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale di € 16,00) se dottorandi con borsa di studio.


Il MAV dovrà essere scaricato dal sito web dell’Ateneo al link https://unibas.esse3.cineca.it/Home.do (Login→ Segreteria→ Pagamenti).


La domanda di iscrizione, con allegata la ricevuta del MAV, potrà essere:

♦ CONSEGNATA A MANO – Ufficio Post Lauream – U.A. Dottorati di Ricerca, sede ex Enaoli, Via Nazario Sauro, 85 - 85100 Potenza;

♦ INVIATA MEDIANTE POSTA RACCOMANDATA A.R. o Agenzie di recapito autorizzate, indirizzata “Al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi della Basilicata – Ufficio Post Lauream, U.A. Dottorati di Ricerca” - Via Nazario Sauro, 85 – 85100 Potenza.


Sia i dottorandi senza borsa di studio, sia i dottorandi con borsa di studio, al momento dell’iscrizione, sono tenuti al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario di € 140,00. Tale pagamento, da corrispondere direttamente alla Regione Basilicata, deve essere effettuato mediante versamento sul conto corrente bancario n. 11700994 presso la Banca Popolare di Bari, intestato alla Regione Basilicata, IBAN: IT 79 Q 05424 04297000011700994.



TASSA DI ISCRIZIONE, CONTRIBUTI ED ESONERI

I dottorandi non beneficiari di borsa, ai sensi del comma 262 della legge 11 dicembre 2016, n. 232, sono esonerati dal pagamento della tassa fissa di iscrizione e del contributo variabile e sono tenuti al solo pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario, da corrispondere direttamente alla Regione Basilicata, e dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale, nonché al pagamento degli altri contributi connessi a specifici servizi, di cui all’art. 19 del “Regolamento in materia di contribuzione studentesca, anno accademico 2018-2019”.

I dottorandi beneficiari di borsa, a parziale copertura dei servizi didattici, scientifici e amministrativi, sono tenuti al pagamento della tassa fissa di iscrizione e del contributo variabile, di seguito indicati, nonché al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario, da corrispondere direttamente alla Regione Basilicata e dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale:

 

Tassa fissa di iscrizione
€ 360,00da pagare al momento dell’iscrizione
Contributo variabile
da € 200,00 a € 1.000,00      da pagare in una o due rate a seconda della fascia ISEE di appartenenza
 

Tassa regionale per il diritto allo studio universitario

€ 140,00da pagare direttamente alla Regione Basilicata al momento dell’iscrizione

Imposta di bollo assolta in modo virtuale

€ 16,00da pagare al momento dell’iscrizione

 

I dottorandi beneficiari di borsa interessati alla graduazione del contributo variabile, entro il 30 novembre, dovranno aver già richiesto l’attestazione ISEE e, all’interno della procedura informatizzata Esse3, dovranno rilasciare il “consenso” affinché l’Ateneo acquisisca direttamente dall’INPS il valore ISEE.

Per rilasciare il consenso seguire il seguente percorso: “Segreteria-->Rilascio consenso esonero/graduazione contributo onnicomprensivo annuale”.

I dottorandi che non rilascino il consenso per l’acquisizione direttamente dall’INPS del valore ISEE sono tenuti al pagamento del contributo variabile nella misura massima prevista.



Potenza, 24 ottobre 2018