Formazione degli insegnanti

Progettazione del PDF e del PEI-Progetto di Vita e modelli di Qualità della Vita: dalla programmazione alla valutazione

TITOLO DEL CORSO: Progettazione del PDF e del PEI-Progetto di Vita e modelli di Qualità della Vita: dalla programmazione alla valutazione TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ FORMATIVA: Lezioni frontali ed esercitazioni
DOCENTE: Alessio Fabiano
E-MAIL: alessio.fabiano@gmail.com
Lingua di insegnamento: italiano Sede: Potenza
CFU n. 4 Ore n. 30

OBIETTIVI FORMATIVI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  1. Capire le caratteristiche principali dell’insegnate di sostegno
  2. Apprendere le principali tecniche di inclusione scolastica

  3. Apprendere a programmare e valutare il percorso di inclusione degli alunni con disabilità certificata.

Il corso, partendo dalla conoscenza della Pedagogia e della Didattica Speciale (Disabilità, ovvero la situazione di coloro che vivono la limitatezza di un deficit, riferimenti storici e strumenti legislativi) e di una sua prospettiva inclusiva, mira a fornire gli strumenti operativi per la costruzione di un percorso formativo che integra.

Gli strumenti operativi
L'organizzazione della classe per l'integrazione dei soggetti disabili nei processi di apprendimento formale scolastico. La Pedagogia Istituzionale e l'organizzazione della classe inclusiva: la strutturazione degli spazi, l'organizzazione dei tempi, la scelta e la cura dei materiali, gli ausili, l'organizzazione delle attività, la documentazione delle esperienze. Pedagogia dei mezzi dell'apprendimento, stili cognitivi e gestione mentale, il dialogo pedagogico con gli alunni.

La costruzione di un progetto inclusivo
Imparare a riconoscere i bisogni dei soggetti e dei contesti di apprendimento e di vita. Imparare a scoprire le risorse dei soggetti e dei contesti e a costruire una mappa delle risorse. Imparare ad analizzare le situazioni, saper condurre un'osservazione delle pratiche scolastiche abituali e dei contesti di vita dei bambini per imparare a proporne uno sviluppo nella logica dell'inclusione e delle buone prassi.

La documentazione
La documentazione fa riferimento a committenti diversi: istituzionali (dirigenti, colleghi, amministratori locali, servizi territoriali), famiglie, il gruppo classe, i singoli bambini. Imparare ad accogliere dalle documentazioni le informazioni utili e ad aver cura a propria volta di documentare, proponendo modalità e strumenti collegati alle diverse committenze, le esperienze educative e didattiche, in modo partecipato, richiamando in particolare il contributo degli alunni.
 

PREREQUISITI: Conoscenze di base in Didattica speciale, Pedagogia speciale e Pedagogia sperimentale.

CONTENUTI DEL CORSO:

  1. Far conoscere le principali classificazioni dell’OMS (ICDH e ICF)
  2. Conoscere le caratteristiche professionali dell’insegnante di sostegno, il percorso che porta all’assegnazione dell’insegnante di sostegno (dalla Diagnosi Funzionale al PEI), il Progetto di Vita, disabilità e funzionamento, i BES, il ruolo dei contesti informali di apprendimento e dell’associazionismo

Il corso, sviluppa e approfondisce le applicazioni nel contesto scolastico nel lavoro di integrazione e inclusione con allievi e bambini con disabilità. L’obiettivo del Corso è quello di fornire gli strumenti per l'osservazione e la valutazione dei processi, delle strategie e delle piste di lavoro finalizzate ai progetti di integrazione. Questo modulo dell'esame di pedagogia speciale per l'inclusione assume un'importanza particolare in quanto diretto ai futuri insegnanti che per legge incontreranno nel loro percorso situazioni di inclusione. L'attività formativa, attraverso tecniche di apprendimento e di insegnamento di tipo cooperativo, ha l'obiettivo di valorizzare il valore della persona umana come risorsa, sia nel momento dell'apprendere (gli allievi del nostro corso di studi) sia in quello dell'insegnare (i futuri insegnanti che qui si stanno formando). E' ovvio che tale relazione, nel presente contesto, non è considerata unicamente una tecnica, ma una qualità umana che apporta valore nel rapporto educativo.
Tra i contenuti:

  • Conoscere e utilizzare le indicazioni ONU sulla convenzione Diritti persona con Disabilità per promuovere e salvaguardare un progetto di inclusione
  • Conoscere la didattica speciale in uso in classe e / o in sezione per favorire un inserimento e l'integrazione dei bambini con disabilità
  • Conoscere le diverse tipologie disabilità e gli strumenti di lavoro per la progettazione e la organizzazione didattica
  • Saper utilizzare gli strumenti comuni della pedagogia speciale per costruire il pei e valutare gli esiti della programmazione
  • Saper condividere un progetto didattico con le altre componenti classe e con le famiglie e le istituzioni socio sanitarie
  • Saper progettare un percorso di continuità scolastica
  • Saper usare alcuni i strumenti di valutazione per la didattica
  • Conoscere le maggiori esperienze di inserimento, integrazione, inclusione e servizi per la disabilità
  • Gli strumenti per la diagnosi differenziale
  • I diversi approcci alla disabilità
  • Le differenti indicazioni e strumenti per lavorare con
  • Esiti da PCI, sindromi autistiche, sviluppo atipico, disturbi del comportamento e della condotta, Le aree comuni per la didattica con BES e DSA
  • Strumenti di didattica e di valutazione degli apprendimenti
  • Strumenti per la rilevazione delle autonomie di base e sociali e percorsi per i relativi apprendimenti
  • Lavorare su intelligenza emotiva e sociale
  • Metodiche per la didattica partecipata
  • Gli approcci e i metodi con bambini con danno sensoriale e disturbi dell'apprendimento

L'itinerario del corso proporrà tra l'altro:

  • saper progettare e realizzare percorsi didattici tali da poter includere un bambino con deficit nell'intera classe
  • acquisire competenze e capacità tali da poter entrare in sinergia con il collega specializzato per il sostegno
  • basi teoriche e itinerari didattici operativi finalizzati a determinare competenze progettuali per lo svolgimento integrato della didattica tenendo conto della presenza di diverse originali intelligenze e capacità

METODI DIDATTICI: Il corso prevede lezioni dialogate, attività laboratoriali, esercitazioni individuali e di gruppo, focus group e illustrazioni

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO: Esame scritto

TESTI DI RIFERIMENTO E DI APPROFONDIMENTO , MATERIALE DIDATTICO ON-LINE:

  • L. Chiappetta Cajola, Il PEI con l’ICF: ruolo e influenza dei fattori ambientali. Processi, strumenti ed esemplificazioni per la didattica inclusiva. Anicia, Roma 2019
  • S. Cramerotti, D. Ianes, C. Scapin, Profilo di funzionamento su base ICF-CY e Piano educativo individualizzato, Erickson, Trento, 2019
  • L. Cottini, Didattica speciale e inclusione scolastica, Carocci, Roma, 2017
  • D. Milito, F. Belsito, Disabilità e didattica inclusiva, Anicia, Roma, 2019
  • G. Spadafora, Processi didattici per una nuova scuola democratica, Anicia, Roma, 2018

METODI E MODALITÀ DI GESTIONE DEI RAPPORTI CON GLI SPECIALIZZANDI
All’inizio del corso, dopo aver descritto obiettivi, programma e metodi di verifica, il docente mette a disposizione degli studenti il materiale didattico (blog, facebook, cloud)

DATE DI ESAME PREVISTE: Come da specifico programma in vigore.