Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici


La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici con sede a Matera è stata istituita nell'Anno Accademico 2010/2011 e nasce dalla trasformazione della Scuola di Specializzazione in Archeologia, attiva già da oltre un ventennio. Articolata nei due indirizzi di Archeologia classica e Archeologia medievale, la Scuola ha l'obiettivo di garantire una preparazione scientifica nel campo delle discipline archeologiche e delle metodologie di indagine, nonché, dunque, di fornire le competenze professionali finalizzate alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico.

La Scuola è a numero chiuso e prevede l'ammissione annuale di 25 allievi. Il corpo docente è formato da professori di vari Dipartimenti e Scuole dell’Ateneo, nonché da docenti esterni a contratto.

Parte fondamentale delle attività sono le esercitazioni in laboratorio e gli stage sul campo, nei diversi cantieri della Scuola.

Il diploma di specializzazione costituisce titolo qualificante per i percorsi professionali nell'archeologia preventiva e per i concorsi ministeriali.

Le numerose attività di ricerca e l'organizzazione di eventi sono realizzate in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata e con numerose istituzioni italiane e straniere.
 



Concorso per l’ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici - a.a. 2016/2017


 Bando

 Modulo scelta curriculum

 Moduli autocertificazioni

 Decreto approvazione atti

 Istruzioni per l'iscrizione al primo anno

 Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà

Clicca qui per l'iscrizione al 1° anno

 D.R. di riapertura dei termini del bando di concorso per l’ammissione alla scuola di specializzazione in Beni Archeologici

 Graduatoria

 Istruzioni per l'iscrizione al 1° anno

 



sito web della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici