Dottorato in Storia, cultura e saperi dell'Europa mediterranea


Borse di Studio Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus

Il  2 dicembre, si è svolta a Milano, nelle Gallerie d'Italia, la cerimonia di consegna di cinque borse di studio destinate a dottorati e progetti di ricerca in materie umanistiche, nell’ambito della terza edizione dell’iniziativa della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, per un ammontare complessivo di 375.000 euro.

Sono stati candidati 56 progetti, presentati  da 25 università italiane.
Sono state premiate le università di Basilicata, Camerino, Milano, Napoli Parthenope e Roma Tor Vergata.

Il Presidente della Fondazione Intesa Sanpaolo, Dott. Claudio Angelo Graziano,  ha dichiarato: «Intesa Sanpaolo Onlus nasce nel 2008 come processo di integrazione di tutto quello che è il welfare aziendale. Accanto alla previdenza, all’assistenza sanitaria abbiamo infatti ritenuto opportuno coprire anche questo tema della solidarietà nell’ambito delle università attraverso borse di studio e, negli ultimi tre anni, anche per i dottorati. Quest’anno abbiamo premiato cinque dottorati per un intervento di 75mila euro per ogni ragazzo e un totale di 375mila euro. Intervento che sarà confermato il prossimo anno. Abbiamo deciso di focalizzare l’attenzione su dottorati di materie umanistiche in quanto meno valorizzate nel loro percorso post-universitario e per dare rilevanza al tema della cultura, delle nostre radici e del nostro patrimonio storico e culturale».

Nell'ambito della premiazione, il giornalista Ferruccio De Bortoli, componente della Commissione, ha sottolineato:  «Una grande banca, una istituzione del Paese, ha il dovere morale di incoraggiare la ricerca universitaria e sostenere gli atenei più meritevoli. Non solo, ha l’obiettivo civico di  guardare al territorio italiano nella sua interezza e complessità e al mondo degli studenti e dei laureati tenendo conto di differenze di reddito e di difficoltà di percorso. L’iniziativa della Fondazione Intesa Sanpaolo fa emergere eccellenze universitarie e indirizzi di studio e ricerca che non trascurano i grandi temi dell’ attualità, in particolare la coesione sociale, il dialogo tra diverse culture. Un piccolo ma significativo contributo alla costruzione di una società della conoscenza lungo il solco del dettato costituzionale che premia giustamente i capaci e i meritevoli».

Vincitore della borsa assegnata Corso di dottorato in “Storia, cultura e saperi dell'Europa mediterranea dall'antichità all'Età contemporanea” dell'Università degli Studi della Basilicata è il Dott. Michele Lavella, che ha partecipato alla cerimonia di premiazione unitamente al Prof. Michele Bandini, Coordinatore del corso di dottorato.

 I vincitori delle borse di dottorato insieme alla commissione esaminatrice e i rappresentanti della Fondazione

https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/comunicati-stampa/2019/12/fondazione-intesa-sanpaolo-onlus